lunedì , 25 settembre 2017
Home / News / Aprile con Eleonora Abbagnato e il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma

Aprile con Eleonora Abbagnato e il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma

03/07/2015 58 Festival Di Spoleto. Teatro Romano. Danza, Soiree Roland Petit - La rose malade ( 1973 ). Nella foto i ballerini Eleonora Abbagnato, Audric Bezard
Il mese di Aprile vede impegnato il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma in due importanti appuntamenti: dal 15 al 20 aprile al Teatro Nazionale con Il carnevale degli animali, coreografia di Davide Bombana e il 28 aprile, in tournée al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena, con Eleonora Abbagnato in scena nella Soirée Roland Petit.
Successivo Prev

 

03/07/2015 58 Festival Di Spoleto. Teatro Romano. Danza, Soiree Roland Petit - La rose malade ( 1973 ). Nella foto i ballerini Eleonora Abbagnato, Audric Bezard

Eleonora Abbagnato.Le Parc.Foto Sebastien Mathé

© Yasuko Kageyama 20160308_3950 1

Successivo Prev

 

Al Teatro Nazionale, dal 15 al 20 aprile, va in scena il doppio programma Lo scoiattolo in gamba, favola lirica di Eduardo De Filippo, su musica di Nino Rota e Il carnevale degli animali con la coreografia di Davide Bombana, su musica di Camille Saint-Saëns per i ragazzi delle scuole dell’infanzia, della primaria, della secondaria di primo grado (venerdì 15, martedì 19 e mercoledì 20 aprile con doppio turno, ore 10.00 e ore 12.00) e per il pubblico dei più giovani sabato 16 (ore 18.00) e domenica 17 aprile (ore 16.30).

Il balletto, Il carnevale degli animali è composto da 14 brevissimi gioielli musicali, scritti per un ristretto organico orchestrale, che descrivono con umorismo e grande fascino il mondo animale.

La versione firmata da Davide Bombana è il secondo nella storia del Teatro dell’Opera di Roma, ma il primo a essere ideato e pensato per un pubblico giovane cha va dai 4 ai 14 anni, con un importante messaggio ecologico: amare e rispettare sempre gli animali e la natura. Il coreografo italiano evita così ogni forma di astrazione e intellettualismo, rimane fedele alla concezione del divertissement pensata dal compositore e propone una serie di danze eterogenee in stile con atmosfere multiformi e colorate, volte a descrivere il mondo animale nella sua gioia istintiva e disordinata. Il celebre pezzo “Il cigno” con il quale si chiude il balletto, dopo un pre-finale esplosivo, non presenta qui un meraviglioso cigno bianco sulle punte, ma un volatile dalle piume impregnate di petrolio che non riesce a volare e, costretto al suolo, si lascia lentamente morire. La creazione originale di Davide Bombana si avvale dell’allestimento di Andrea Miglio con proiezioni colorate drammaturgicamente funzionali e dei costumi di Anna Biagiotti. La musica eseguita dall’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma è registrata. Danzano i Primi Ballerini Alessandra Amato, Rebecca Bianchi e Manuel Paruccini, i solisti Alessia Gay e Giuseppe Schiavone.

È entusiasmante fare parte della prima stagione di Eleonora Abbagnato: amica e musa ispiratrice di mie diverse creazioni, qui, oggi, Direttrice del Ballo. Un vero onore e piacere. Ho sempre amato la bellissima partitura di Saint-Saëns, ricca di brio, fantasia e fascino.Trovo molto educativo per i bambini il tema degli animali e dell’amore che dovrebbe legarci a loro”. (Davide Bombana)

Al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena il 28 aprile va in scena Eleonora Abbagnato con il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma in Soirée Roland Petit, coreografie riprese da Luigi Bonino. Il Programma prevede La rose malade (1973), L’Arlésienne (1974) e Le jeune homme et la mort (1946). L’Étoile Eleonora Abbagnato danza La rose malade con il solista del Teatro dell’Opera di Roma, Giuseppe Schiavone e Le jeune homme et la mort con l’étoile de l’Opéra di Parigi, Stéphane Bullion. Rebecca Bianchi è Vivette e il solista Alessio Rezza è Frédéri in Arlésienne.

Il terzo appuntamento del mese di aprile è domenica 17 aprile alle ore 11.00 nella Sala Presidenziale del Teatro Costanzi, con la terza lezione del progetto divulgativo “I coreografi, i ballerini e noi”. La studiosa Ada D’Adamo con la lezione Le Parc di Angelin Preljocaj, una danza del desiderio, introdurrà il grande pubblico nel titolo più contemporaneo della prima stagione del Ballo a firma Eleonora Abbagnato.

Condividi la notizia!

Guarda anche...

Rebecca Bianchi nominata Étoile all’Opera di Roma!

Rebecca Bianchi nominata Étoile del Corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma dopo la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi