lunedì , 25 settembre 2017
Home / Teatri e Festival / La Biennale di Venezia 2016

La Biennale di Venezia 2016

Biennale di Venezia 2016

La Biennale di Venezia, edizione 2016, sarà nel segno della danza contemporanea internazionale.

Il programma della Biennale di Venezia è stato presentato dal direttore del settore danza, Virgilio Sieni, annunciando la partecipazione di alcuni grandi nomi della danza contemporanea mondiale tra cui Maguy Marin – Leone d’oro alla carriera 2016 – Trisha Brown, Anne Teresa De Keersmaeker, Shobana Jeyasingh, Adriana Borriello, Emanuel Gat.

Gli spettacoli si annunciano meravigliosi. Critici e dubbiosi in un festival che propone una postura dell’osservatore, del danzatore e del coreografo attraverso una riflessione sul corpo, una postura con le ginocchia piegate, non rigide. Un festival che deve indicare traiettorie e contesti da riportare in una forma di apertura, ripensando al senso dell’abitare il palcoscenico e al concetto di educazione e trasmissione. I maestri e tutta la varietà umana invitata a partecipare creeranno un corpo organico, una nuova geografia, attraverso una riorganizzazione della città in quanto metafora del mondo e territorio da riportare ad un vissuto importante. La danza stessa creerà una congiunzione forte tra corpo, luogo, geografia e natura…”. Così Virgilio Sieni ha illustrato la sezione Danza della Biennale di Venezia che dal 17 al 26 giugno animerà numerosi luoghi della Città di Venezia: il Teatro Piccolo Arsenale, Sale d’Armi, Teatro alle Tese, Tese dei Soppalchi, ma anche i sestieri di San Marco, Dorsoduro, Castello, fino all’Isola di San Giorgio.

Aprirà Emanuel Gat, coreografo della giovane generazione della danza israeliana, che a Venezia presenterà la prima mondiale di Sunny sulle musiche dal vivo di Awie Leon. Inoltre Gat sarà tra i docenti dei laboratori ed autore delle opere inedite per la Biennale College che quest’anno presenta tredici brevi creazioni con oltre 100 giovani interpreti selezionati attraverso un bando internazionale. I percorsi della Biennale College, aperti anche a non professionisti, coinvolgeranno adolescenti, anziani e cittadini e tra gli altri coreografi ci saranno Virgilio Sieni, Claudia Castellucci e Sandy Williams.
La già annunciata Maguy Marin, ospite d’onore del Festival, riceverà il Leone d’oro alla carriera il 18 giugno, al termine della serata in cui presenterà in prima italiana Duo D’Eden.
Il 22 giugno un’altra grande esponente della danza contemporanea mondiale, Anne Teresa De Keersmaeker, che con la sua compagnia Rosas presenterà Vortex Temporum sulla partitura di Gérard Grisey eseguita dal vivo dall’Ensemble Ictus. Il 25 giugno Trisha Brown Dance Company sarà presente con i quattro brani Planes, Opal Loop, Locos e For M.G.
Da segnalare anche la presenza della coreografa inglese Shobana Jeyasingh, a Venezia con l’evento speciale Outlander, dedicato al dialogo tra arte e architettura, di Adriana Borriello con il secondo movimento del ciclo Col corpo capisco fondato su una visione antropologica del corpo e dell’autore svizzero Thomas Hauert con la sua compagnia Zoo di Bruxelles nella prima italiana di Inaudible.

Tra i tanti coreografi di ultima generazione: Annamaria Ajmone, Marina Giovannini, Albert Quesada, Francesca Foscarini, Lara Russo, Daniele Ninarello, la tedesca Isabelle Schad e Nacera Belaza mentre tra gli autori giovani attivi in tutta Europa si segnala la presenza di Yasmine Hugonnet, Gabriel Schenker, Daniel Linehan, Camilla Monga.

Torna anche per il 2016 il progetto Vita Nova, ciclo di incontri di danza contemporanea per i giovanissimi (dai 10 ai 16 anni) con Marina Giovannini, Manfredi Perego, Chelo Zoppi.

Condotto da Massimo Marino e Lorenzo Donati il laboratorio di critica che lancerà un blog multimediale sulle attività e il dietro le quinte della Biennale Danza.

Condividi la notizia!

Guarda anche...

Giselle chiude la stagione all’Opera di Roma

Giselle di Patricia Ruanne chiude la stagione 2016/2017 del Teatro dell’Opera di Roma: appuntamento da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi