venerdì , 24 novembre 2017
Home / News / 36a edizione di Operaestate Festival Veneto

36a edizione di Operaestate Festival Veneto

Figure a Sea. © Ph. Cullberg Ballet, compagnia in scena a Operaestate Festival Veneto il 23 agosto 2016.

Torna Operaestate Festival Veneto: tra luglio e settembre a Bassano del Grappa e in 34 località della Pedemontana Veneta sono oltre 200 gli eventi, con sconfinamenti anche in Trentino e in Friuli, tra danza, teatro, musica e cinema.

Operaestate si colloca ai vertici dell’offerta culturale nazionale con storie segrete e appassionanti scoperte, serate evento, prime assolute, creazioni originali e nuove produzioni.

Nella sezione dedicata alla danza figurano presenze prestigiose come quella del Balletto di Roma e la sua nuova produzione di “Giselle” riletta dai due coreografi Itamar Serussi e Chris Haring, ciascuno autore di uno dei due atti (26/07). E poi Marie Chouinard, la celebre coreografa canadese con la sua recente creazione ideata per il 500^ del pittore Jheronimus Bosch e ispirata alla sua opera: “Jérome Bosch: Le Jardin des délices” (14/08). Un ‘altra fra le più celebri compagnie di danza a livello internazionale è il Cullberg Ballet, a Bassano con la sua ultima produzione: “Figure a sea” opera della coreografa Deborah Hay con musiche originali di Laurie Anderson, nuova creazione di cui Operaestate è anche coproduttore (23/08).

Ville, palazzi, castelli, parchi storici e musei saranno palcoscenici naturali di molti eventi danzati portati in scena da diversi artisti: Silvia Gribaudi, Matteo Maffesanti, Giorgia Nardin (Villa da Porto di Montorso Vicentino – 14/07), il coreografo Daniele Ninarello e il sassofonista Dan Kinzelman al Parco di Villa Rossi di Santorso (17/07), Francesca Foscarini al palazzo Pretorio di Cittadella (24/08). E ancora i centri storici di Bassano (20/07) e Feltre (10/09) saranno luoghi di “Dance Raids”, con le incursioni di danza contemporanea nelle vetrine e nelle piazze e negli angoli nascosti del centro. Le Bolle Nardini disegnate da Fuksas, saranno “abitate” dalle coreografie site specific di Iván Pérez Avilés (28,29,30/07). Ad “Arte Sella”, il contemporary art museum open air in Val di Sella è invece ambientato il progetto di danza site specific “All Ways”, affidato alla Compania Sharon Fridman (15 e 16/08). Per finire con la “Cycling dance” (4/09) il programma di danza lungo la ciclopista del Brenta tra Veneto e Trentino: performance ispirate ai luoghi e alla storia, come apparizioni intercettate dal pubblico “ciclista”.

Per maggiori informazioni visitate il sito dedicato al festival.

Condividi la notizia!

Guarda anche...

Carmen al Teatro Bellini di Catania: continua il tour in Sicilia del Balletto di Milano

Dopo 3 recite al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, il Balletto di Milano da questa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCOPRI IL NUOVO NUMERO 

DI TUTTODANZA!

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi