martedì , 26 settembre 2017
Home / Teatri e Festival / La 27esima edizione di Florence Dance Festival

La 27esima edizione di Florence Dance Festival

Balletto di Milano, questa sera al Florence Dance Festival, in Romeo e Giulietta. © Ph. Carla Moro & Aurelio Dessì.

Florence Dance Festival 2016: in scena oggi il Balletto di Milano per poi proseguire con i suoi “ritratti di danza” fino al 27 luglio.

Da ventisette anni è portato avanti con la stessa determinazione e la stessa passione. Il Florence Dance Festival tanti di anni ne ha, da quanto Marga Nativo e Keith Ferrone diedero vita alla manifestazione che negli anni si è consolidata e affermata tra i festival italiani di rifermento per la danza. “La tematica del programma artistico di questa 27° edizione del Festival è emersa durante il percorso della programmazione – spiegano – prendendo una sua fisionomia che si è distinta da sola. Alla fine, abbiamo riscontrato che tutte le compagnie erano ispirate a grandi personaggi della storia, oppure loro stessi avevano contribuito a fondare la storia contemporanea, oppure gruppi e talenti emergenti che con i loro volti stanno definendo i trend e i tratti di oggi”.

Quest’anno la manifestazione è stata inaugurata dalla storica Twyla Tharp Dance Company e oggi al Museo del Bargello è atteso il Balletto di Milano con la nuova Romeo e Giulietta, balletto di grande impatto emotivo che sta riscuotendo grandi consensi. Tutto affascina: dalle belle coreografie di Federico Veratti, alla moderna messinscena firmata Marco Pesta, agli eleganti costumi sempre di Veratti. L’atmosfera in cui brillano l’oro e l’argento, colori che caratterizzano le due casate Capuleti e Montecchi, è la cornice in cui si snoda la nota vicenda, la più grande storia d’amore mai scritta.

Superlativi i protagonisti Federico Mella e Giordana Roberto che convincono e coinvolgono: dal primo, fugace sguardo alla festa dei Capuleti al tragico epilogo è un crescendo continuo di tecnica ed interpretazione per entrambi. Se ne vanno mano nella mano in un bagliore di luce: nulla è più forte dell’amore universale.

Il programma prosegue sabato 9 luglio con Utsushi – Tra due specchi del danzatore e coreografo Ushio Amagatsu, spettacolo che porta in scena il  meglio del butoh, “danza delle tenebre”,  una danza estrema nata in Giappone sulle rovine morali di Hiroshima e Nagasaki.

Lunedì 11 luglio in scena Caruso, nuova creazione di Mvula Sungani dedicata all’Italia e agli artisti che l’hanno resa grande nel mondo.  Uno spettacolo di physical dance che darà vita a un’opera coreografica tra passato e modernità, con un’alternanza di brani lirici, musiche popolari, brani pop e composizioni elettroniche

Il calendario prosegue il 15 luglio con il Joffrey Ballet Concert Group, scuola diretta da Davis Robertson, che si esibirà in American Dance Now, mentre il 16 l’appuntamento è con la Traviata della Compagnia di Monica Casadei, letta dal punto di vista di Violetta, e primo capitolo di un progetto dedicato a Giuseppe Verdi.

Il 18 luglio ImPerfect Dancers Company presenterà il suo spettacolo Ritratti in danza, un viaggio attraverso stati d’animo di personaggi storici e atmosfere universali: da Faust a Madama Butterly, fino ad Anna Frank. Chopinlove del Balletto Teatro di Torino, trittico in cui il corpo è protagonista, sarà in scena il 21.

Nel weekend seguente si susseguiranno i ballerini del Toscana Dance Hub (23/7) con ritratti di danza, la compagnia Kinesis Danza con Carmen in chiave contemporanea (24/7) e Urban Contamination (27/7) che, con il suo spettacolo innovativo in cui danza contemporanea, moderna e diversi stili di danza urbana si mescolano, chiude il Festival.

Il Festival è accolto non solo nel meraviglioso cortile del Museo Nazionale del Bargello, ma anche presso lo storico Teatro Verdi di Firenze, l’antico Teatro Romano di Fiesole e Piazza del Carmine e per il programma dettagliato consultare il sito del festival cliccando qui.

Condividi la notizia!

Guarda anche...

Giselle chiude la stagione all’Opera di Roma

Giselle di Patricia Ruanne chiude la stagione 2016/2017 del Teatro dell’Opera di Roma: appuntamento da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi