giovedì , 27 luglio 2017
Home / News / Saggio spettacolo della Scuola di Danza dell’Opera di Roma

Saggio spettacolo della Scuola di Danza dell’Opera di Roma

Allievi della Scuola di Ballo del Teatro dell'Opera di Roma durante le prove. © Ph. Yasuko Kageyama

Il Saggio Spettacolo con gli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma, diretta da Laura Comi, andrà in scena il prossimo mercoledì 5 luglio al Teatro Costanzi alle ore 20:00. Il Saggio Spettacolo – ormai appuntamento annuale di riferimento per la città di Roma insieme alla Lezione Aperta e allo Spettacolo di Natale – è il momento più atteso dell’anno accademico, in cui tutti i giovani artisti sono chiamati a danzare di fronte a un pubblico eterogeneo su di un palcoscenico d’eccezione. Il Saggio Spettacolo 2017 è affidato ai coreografi Giorgio Mancini, Mauro Astolfi e ai Maestri Ofelia Gonzalez e Pablo Moret. Giorgio Mancini con Danzo, nuova creazione particolarmente dinamica e fluida su musica di Philip Glass, coinvolge tutti gli allievi dai più piccoli ai più grandi. Mauro Astolfi con Impermanenza su musiche di Dario Marianelli, George Friederic Händel, Olafur Arnalds, Michael Nyman, Johann Sebastian Bach, Giovanni Sollima porta in scena gli allievi dei corsi intermedi e superiori i quali si confrontano così con lo stile contemporaneo, arricchendo il proprio percorso formativo sostanzialmente incentrato sul linguaggio classico-accademico. I Maestri Ofelia Gonzalez e Pablo Moret curano la ripresa di Coppélia Suite, dall’omonimo balletto di Léo Delibes con la coreografia di Saint-Léon, evidenziando come la Scuola di Danza si occupi della formazione senza trascurare nessun aspetto e accompagni gli allievi fino all’interpretazione dei grandi balletti del repertorio classico. Nell’allestimento del Teatro dell’Opera di Roma sono a cura di Michele Della Cioppa le scene, di Anna Biagiotti i costumi – realizzati per Danzo e Impermanenza dalla Sartoria D’Inzillo Sweet Mode – e di Agostino Angelini le luci. La consulenza musicale è di Giuseppe Annese.

© Ph. Yasuko Kageyama.

Il Sovrintendente Carlo Fuortes dichiara: “I giovani ballerini della Scuola di Danza sono il futuro del Teatro dell’Opera di Roma e l’augurio è che lo siano anche della cultura ballettistica nazionale e internazionale. Il lavoro, serio e preciso, che la Direttrice Laura Comi compie giornalmente con il suo staff di Maestri altamente qualificati è molto atteso sul palcoscenico del Costanzi da tutti noi, per rivivere quel momento breve ma intenso di comunione con il pubblico fondamentale per la crescita artistica e umana degli allievi. Ho constatato con piacere che anche la Scuola di Danza con i suoi appuntamenti annuali, primo fra tutti quello del Saggio Spettacolo, ha registrato un incremento di presenze che non sono solo quelle dei parenti dei partecipanti, ma di amatori, turisti e curiosi”.

Queste invece le parole della Direttrice della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma, Laura Comi: “Il Saggio Spettacolo, momento conclusivo di un anno di studi e di lavoro, rappresenta per tutti noi un evento molto significativo. Gli allievi, impegnati in un programma composto da tre diverse coreografie, hanno la preziosa opportunità di potersi esprimere sul prestigioso palcoscenico del Teatro Costanzi, generatore di emozioni e sogni. Studiare e, contemporaneamente, danzare o prendere solo parte a un’opera o a un balletto, è un valore assoluto per tutti i giovani allievi che intendono affrontare la professione del danzatore”.

Danzo è il sogno di un piccolo danzatore che prende vita sulle tavole del palcoscenico, passo dopo passo, fino al raggiungimento del suo più grande desiderio, quello di diventare un danzatore professionista. Con questa creazione rendo omaggio alla danza e al duro lavoro dei danzatori” • Giorgio Mancini, coreografo

Impermanenza è il mio breve racconto su questa stagione con la Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma. Un piccolo viaggio di scoperta dove abbiamo sperimentato e creato un vocabolario per permettere a questi ragazzi di comunicare se stessi in modo diverso” • Mauro Astolfi, coreografo

Coppélia Suite è un adattamento del celebre balletto particolarmente indicato a valorizzare la freschezza e le qualità dei suoi giovani interpreti. Il matrimonio tra Franz e Swanilda, in particolare, rappresenta il momento conclusivo più gioioso e romantico di questa favola senza tempo” • i Maestri Ofelia Gonzalez e Pablo Moret

Saggio Spettacolo

degli allievi della Scuola di Danza diretta da Laura Comi 

Rappresentazione unica Teatro Costanzi, 5 luglio 2017 ore 20.00

DANZO

musica Philip Glass

coreografia Giorgio Mancini

IMPERMANENZA

musica Dario Marianelli, George Friederic Händel, Olafur Arnalds, Michael Nyman, Johann Sebastian Bach, Giovanni Sollima

coreografia Mauro Astolfi

COPPÉLIA SUITE

musica Léo Delibes

coreografia Saint-Léon

ripresa da Ofelia Gonzalez e Pablo Moret

 

Scene Michele Della Cioppa

Costumi Anna Biagiotti

Luci Agostino Angelini

Consulenza musicale Giuseppe Annese

Allestimento del Teatro dell’Opera di Roma

TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

operaroma.it

Condividi la notizia!

Guarda anche...

Un evento unico! Tutti uniti per Balanchne e i suoi Jewels

Tre grandi compagnie si uniscono per il Cinquantesimo anniversario di George Balanchine e i suoi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi