sabato , 22 settembre 2018
Home / Teatri e Festival / Balletto di Milano al Castello Sforzesco nell’attesa degli Arcimboldi

Balletto di Milano al Castello Sforzesco nell’attesa degli Arcimboldi

Il Balletto di Milano in "La vie en rose". © Ph. Carla Moro e Aurelio Dessì.

Il Balletto di Milano al Castello tra i protagonisti dell’Estate Sforzesca a Milano con un doppio appuntamento: “Romeo e Giulietta” e “La vie en rose… Boléro”. E in ottobre il debutto della compagnia sul palcoscenico del Teatro degli Arcimboldi!

Il Balletto di Milano, dopo essere stato protagonista su palcoscenici internazionali, torna in Città dove, su invito del Comune di Milano, è presente nell’importante rassegna Estate Sforzesca: “Pur essendo compagnia stabile della Città di Milano, la nostra attività si svolge principalmente in tournée e da inizio anno abbiamo toccato Svizzera, Francia, Estonia, Finlandia e tanti prestigiosi teatri del panorama nazionale – spiega il direttore artistico Carlo Pesta – eppure quando siamo a Milano è sempre speciale…  Sarà perché il nostro pubblico ci segue con particolare affetto, perché qui in molti siamo nati o ci siamo formati, perché qui siamo veramente “a casa”… Siamo felici di tornare anche quest’anno al Castello Sforzesco dove presenteremo “Romeo e Giulietta” e “La vie en rose… Boléro”, due fortunate produzioni che riscuotono sempre molto successo”.

Romeo e Giulietta, in programma il 28 luglio, è stato definito dalla critica “un’apoteosi di bellezza e amore” ed è liberamente ispirato alla tragedia di W. Shakespeare e realizzato sulle stupende musiche di P. I. Tchaikovsky. Andato in scena per la prima volta nel 2015 non ha mai smesso di incantare il pubblico: dal Silo di Marsiglia, al Beaulieu di Losanna, Ginevra, Locarno e nei tanti teatri italiani ha sempre registrato ovazioni e sold out.

La coreografia neoclassica di Federico Veratti ben sa valorizzare le grandi doti artistiche e tecniche di tutto l’ensamble, a partire dai due protagonisti Giordana Roberta e Federico Mella. Entrambi cresciuti nelle fila della Compagnia ed oggi primi interpreti, in Romeo e Giulietta sfoderano tutto il loro talento: dal primo fugace sguardo alla festa dei Capuleti al tragico epilogo è un crescendo continuo di tecnica ed interpretazione. Se ne vanno mano nella mano in un bagliore di luce lasciando il messaggio che nulla è più forte dell’amore universale.

 

Passa dall’esuberanza, all’ironia, alla nostalgia … La vie en rose è un omaggio agli Chansonnier dei quali traduce in danza i testi poetici di indimenticabili successi per raccontare storie d’amore, solitudini e incontri. E così ci si diverte con Sur la table, Les Bourgeois o La valse à mille temps, ci si emoziona con Le feuilles mortes o Toutes les visages de l’amour, si sogna con Hier encore accompagnati dalle voci di Charles Aznavour, Jacques Brel e la più celebre chanteuse di sempre Edith Piaf. Nella seconda parte della serata Boléro, il brano più celebre di Maurice Ravel, che nella versione del Balletto di Milano assume nuovi significati: da gioco di seduzione e attrazione verso un’essere simile, ad un moltiplicarsi di incontri. I corpi sinuosi dei protagonisti, Angelica Gismondo e Alessandro Torrielli, prendono vita in un fascio di luce iniziale per poi creare intrecci e figure di straordinario impatto nel crescendo musicale e coreografico.

Le due serate, completamente diverse per stile, mettono in luce la versatilità e le grandi capacità tecnico-artistiche di tutti i danzatori del Balletto di Milano, compagnia riconosciuta da MIBACT, patrocinata dal Comune di Milano e titolare di Riconoscimento di rilevanza Regione Lombardia. Negli ultimi anni il Balletto di Milano si è confermato tra le realtà italiane di maggior interesse e ha raggiunto importanti traguardi consolidando l’attività e la rete internazionale di collaborazioni.

Questo percorso in crescita esponenziale ha spinto la Compagnia a lasciare la sede del Teatro di Milano le cui caratteristiche impediscono il miglior allestimento degli spettacoli. Il Balletto di Milano dall’autunno 2018 si sposta dunque in sale più adeguate all’attuale grandezza artistica e dà il primo appuntamento al proprio pubblico al Teatro degli Arcimboldi il 20 e 21 ottobre con Cenerentola.

Il Balletto di Milano al Castello Sforzesco

sabato 28 luglio, ore 21

Romeo e Giulietta

balletto in due atti su musiche di P.I. Tchaikovsky

coreografia e costumi: F. Veratti – scenografia: M. Pesta

 

sabato 4 agosto, ore 21

La vie ne rose … Boléro

 serata di danza su musiche di M. Ravel e autori vari

coreografie e costumi: A. Mortelliti

info e prevendita: biglietteria@ballettodimilano.com – tel. + 39 347 877 93 84

online tickets: www.ballettodimilano.com

 

 

Teatro degli Arcimboldi

20 e 21 ottobre 2018

Cenerentola

balletto in due atti su musiche di G. Rossini

coreografia: G. Madia – scene e costumi: C. Matthes

Info e prenotazioni: biglietteria@ballettodimilano.com – tel. + 39 347 877 93 84

Condividi la notizia!

Guarda anche...

Ecco La Bella Addormentata all’Opera di Roma!

In scena le stelle Marianela Nuñez e Vladislav Lantratov: appuntamento dunque da non perdere con La …

Lascia un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi