lunedì , 17 Giugno 2019
Home / News / Mibact: immobili per giovani artisti a 150 euro

Mibact: immobili per giovani artisti a 150 euro

Il MIBACT stila il nuovo elenco di immobili per giovani artisti a 150 euro al mese, stabili in disuso destinati alla cultura.

Dare in concessione alcuni immobili per giovani artisti a 150 al mese: il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali con decreto ha stabilito che cederà in gestione alcuni edifici storici e di interesse patrimoniale e artistico a un canone simbolico di 150 euro al mese per dieci anni. Si tratta di ville ed edifici storici indicati nell’elenco (successivo a quello del 2015) inserito nel Decreto Ministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 41 del 18 febbraio 2019, che ben presto saranno dati in concessione a giovani artisti.

La concessione sarà finalizzata alla trasformazione di alcuni luoghi oggi in disuso in centri di produzione artistica, teatri, luoghi destinati alla danza o alla musica, nel rispetto del bene patrimoniale. Nel decreto gli immobili statali non potendo garantire altre finalità istituzionali o essere trasferiti ad altri enti territoriali, saranno “destinati ad ospitare studi di giovani artisti italiani e stranieri per la realizzazione di produzioni di arte, musica, danza e teatro contemporanei”.

Elenco immobili per giovani artisti a 150 euro

Ecco gli immobili (indicati nell’allegato 1 del Decreto Ministeriale) selezionati per essere trasformati in luoghi di incontro e aggregazione e distribuiti su tutto il territorio nazionale:

  1. Vico Pisano (PI) – Palazzo Ducale – ex “Casello Idraulico”
  2. Livorno, “Torre di Calafuria”
  3. Firenze, “Villa Carducci Pandolfini”
  4. Trieste, Fabbricato “TSB0448”, in via Bramante n. 5
  5. Trieste, Fabbricato “TSB0514”, in via Belpoggio n. 28
  6. Ancona, “Rifugio Antiaereo”
  7. Bari, Fabbricato “La Torretta”

Requisiti di partecipazione

I beni saranno concessi o locati esclusivamente a cooperative e associazioni di artisti, residenti in Italia. Questo passaggio sarà regolato da un bando pubblico, emanato dall’ente gestore del bene immobile, in cui saranno definite le modalità di utilizzo e la tipologia di produzione artistica compatibile col bene da concedere. Chi si aggiudicherà la gestione dovrà dunque assicurare decoro in ambito edile, urbanistico e paesaggistico. Per dare maggior sostenibilità alla gestione del bene ed alle iniziative da svolgere, i beneficiari potranno avvalersi di forme di sponsorizzazione.

 

www.beniculturali.it

Condividi la notizia!

Guarda anche...

TuttoDanza in formato digitale disponibile GRATUITAMENTE nella nostra App!

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato il nuovo numero (2/2019) di TuttoDanza e, grande novità di …

Lascia un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi