Stephen Delattre nuovo coreografo per il Balletto di Milano

da tuttoDanza
0 commento
Stephen Delattre

Notre-Dame de Paris, la nuova produzione della Compagnia, porterà la firma di Stephen Delattre.

“Sono felice di poter condividere il mio lavoro e la mia creatività con il pubblico italiano. Molto spesso vengo invitato come giurato di concorsi, a tenere Masterclass o anche a realizzare piccole creazioni in tutta Italia, ma sono molto ispirato dall’idea di presentare un’intera serata con il Balletto di Milano. La vedo un po’ come un’estensione del mio viaggio qui in Italia…”.

Stephen Delattre introduce così la presentazione della creazione di Notre-Dame de Paris, nuova produzione del Balletto di Milano attesa per l’autunno.

“Una produzione per noi particolarmente significativa  che segna il ritorno anche sulle tante scene internazionali che ci attendono ormai da oltre due anni. Ho conosciuto Stephen e da subito sono rimasto colpito ed affascinato dal suo lavoro artistico, in cui il suo forte background classico apre al modern in una fusione così dinamica e personale… bellissimo. Uno stile perfetto per una compagnia come il Balletto di Milano i cui danzatori sono scelti non solo per le capacità tecniche (e tutti si contraddistingono per l’alta tecnica classica) ma come individui. Da noi praticamente tutti sono solisti e devono avere una personalità speciale e grande sensibilità artistica”, spiega Carlo Pesta, direttore artistico del Balletto di Milano.

Stephen Delattre con Polina Semionova
Stephen Delattre con Polina Semionova.

Il titolo Notre-Dame de Paris non ha bisogno di tante presentazioni. Immediatamente si pensa al musical di Plamondon / Cocciante che da vent’anni spopola, ma, parlando di danza, come non ricordare il celebre balletto di Roland Petit che, seppur datato 1965, resta sempre la versione danzata del romanzo di Victor Hugo più nota e rappresentata. Anche la creazione esclusiva di Delattre per il Balletto di Milano rispetta fedelmente la storia di Esmeralda e di come l’aspetto esteriore e il modo in cui si appare sia oggetto di giudizio – e pregiudizio – da parte della gente. Tra i tanti argomenti anche la denuncia del potere della religione sulla società e l’impossibilità di alcuni amori. L’amore è certamente qualcosa che non si può comprare, né con i soldi, tantomeno con il potere.

Realizzata su un collage di musiche di compositori francesi come Gounod, Saint-Saëns e altri, la produzione si avvarrà delle scenografie di Marco Pesta. Prove e allestimento dello spettacolo, con anteprima il 5 novembre, si terranno al Teatro di Varese recentemente rinnovato dall’impresario teatrale Alessandro De Luigi, mente la prima assoluta è programmata al Teatro Lirico Giorgio Gaber, dal 2022 residenza artistica del Balletto di Milano, il 13 novembre. Repliche anche il 3, 4 e 5  febbraio 2023. Poi la lunga tournée in tutta Italia che toccherà importanti teatri tra cui Teatro Olimpico di Roma, Politeama Genovese, Teatro delle Muse di Ancona, Teatro Team di Bari, in Svizzera a Lugano e Ginevra e in Francia dove lo spettacolo è programmato anche a Sanary sur Mer, città natale di Stephen Delattre:

“Che dire… con la “Delattre Dance Company” giro in molti Paesi, ma sfortunatamente non nel mio paese di origine. Trovo veramente eccezionale poter rappresentare questo lavoro in Francia, ma ancora di più nella mia Città, dove vive mia madre”. 

Stephen Delattre
Stephen Delattre

È considerato un coreografo appassionato e innovativo che utilizza elementi della danza classica e moderna per sviluppare il proprio linguaggio del corpo. Francese, si è diplomato all’Ecole Nationale Supérieure de Danse, sotto la direzione di Roland Petit a Marsiglia. Come danzatore ha lavorato al Ballet International diretto da Rosella Hightower, Saarbrücken State Theatre, Braunschweig State Theatre, Opera di Stato di Hannover, Teatro Statale di Mainz dove si è stabilito e dato vita alla Delattre Dance Company per la quale ha creato numerosi lavori di successo.

Ha inoltre creato numerose coreografie per teatri statali in Germania (Saarland State Theatre Saarbrücken, il State Theatre Braunschweig, l’Opera di Stato di Hannover, il Teatro cittadino di Augusta e il Teatro Hagen) e a livello internazionale per Kielce Dance Company in Polonia, il Modern Dance Theatre di Ankara, il Busan International Dance Festival in Corea, il National Center of Performing Arts di Pechino, il Modern Dance Festival in Portogallo, Ecole Nationale Supérieure de Danse di Marsiglia e Ecole Supériere de Dance di Cannes – Francia. È coreografo ospite in importanti istituzioni e ha creato brani per numerosi principal tra cui Rain in her dark eyes per l’étoile dell’Opéra di Parigi Marie-Agnès Gillot presentato al Teatro Bolshoi di Mosca per il 20° anniversario del Benois de la Danse (2012).

Tra i premi “Best dance video”, festival internazionale di danza “Side-by-Side” di Düsseldorf; “Best Young Choreographer” 2008 Danceforyou-magazin; “Premio della Critica – International Choreography Competition”, Hannover 2010; I° premio “Dance first Choreography Competition” Svezia 2012. In Italia Delattre ha inoltre ricevuto  il “Premio delle Eccellenze della Danza” per gli straordinari risultati nel campo della coreografia internazionale e, pochi mesi fa, è stato premitato dal governo francese con il titolo di “Chevalier de l’ordre des Arts et des Lettres” quale riconoscimento di alta onorificenza dal Ministro della Cultura per il suo lavoro negli ultimi anni.

Recentemente al Teatro dell’Opera di Berlino Delattre ha creato Face my Fears per le étoiles internazionali Polina Semionova e Dmitry Semionov (immagine in copertina). La prima mondiale di questa nuova piece avrà luogo al Teatro di Stato di Mainz il prossimo 29 maggio in occasione del Gala “10° Anniversario della Delattre Dance Company”. 

Potrebbero anche piacerti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto è protetto da copyright!!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi