Un febbraio di grande danza ad Amsterdam

da tuttoDanza
0 commento
febbraio

Per il mese di febbraio, la Compagnia dell’Opera presenta lo spettacolo dedicato a Frida Kahlo, mentre la Junior Company festeggia i suoi primi 10 anni.

Al suo debutto nel 2020 FRIDA di Annabelle Lopez Ochoa aveva esaurito il Teatro Nazionale dell’Opera e Balletto di Amsterdam ad ogni rappresentazione. Stessa cosa l’estate scorsa al Music Center di Los Angeles, confermando che il balletto avrebbe conquistato il mondo. Adesso è attesissima nuovamente ad Amsterdam dove, dall’8 al 25 febbraio, vedrà alterarsi nei ruoli dei protagonisti gli splendidi principal della compagnia. 

Annabelle Lopez Ochoa con Frida rende omaggio alla famosa artista messicana Frida Kahlo (1907-1954). Una storia in cui, mentre la pittrice viveva una vita piena di dolori e tragedie, trovò il modo di usare le sue lotte come fonte di ispirazione per la sua arte. Il risultato? Un gran numero di dipinti iconici che continuano ancora oggi fonte d’ispirazione per molti.

Nel suo balletto, Lopez Ochoa, in una serie di scene accattivanti e intrise di simbolismo, nell’esplosione di colori della messinscena e costumi, fa rivivere sul palco i dipinti di Frida e i personaggi principali in essi ritratti, illustrando i momenti cruciali dell’esistenza dell’artista. Lo stile utilizzato da Frida nei suoi dipinti si riflette nella coreografia, che serve a sfumare sempre più il confine tra danza e pittura. Ispirata ai dipinti di Frida anche la musica del compositore britannico Peter Salem.

Nel title rôle si alternano Maia Makhateli, Riho Sakamoto e Anna Tsygankova mentre nel ruolo di Diego Rivera Giorgi Potskhishvili, Semyon Velichko e Timothy van Poucke.

Sempre in febbraio, dal 3 al 17, è in scena anche la Junior Company con TEN, serata per festeggiare i dieci anni della giovane formazione fondata da Ted Brandsen e dall’ex direttore artistico dell’Accademia nazionale del balletto olandese Christopher Powney. Il programma variegato, andando dall’Hip-hop del coreografo anglo-camerunese Joseph Toonga, all’atletismo di Toccata di Krysztof Pastor, ad un grande classico come Valse Fantaisie di Balanchine, a nuove coreografie, vuole sottolineare la versitalità dei giovani danzatori.

Programma completo e informazioni sul sito del teatro: www.operaballet.nl

Potrebbero anche piacerti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.