Danzainfiera 2024: la Danza orientata ai Giovani

da tuttoDanza
0 commento
danzainfiera

A Danzainfiera 2024 oltre 18 mila partecipanti si sono riversati nella Fortezza da Basso di Firenze dal 23 al 25 febbraio per celebrare la danza in tutte le sue forme. Grandi applausi per le étoile e i nuovi talenti nel sontuoso spettacolo The Gala, mentre l’attenzione alla formazione continua a crescere. Pitti Immagine scommette sul rinnovamento e l’internazionalizzazione, anticipando un futuro ancora più brillante.

La danza ha preso il centro del palcoscenico a Firenze durante il weekend di Danzainfiera 2024, un trionfo di movimento, creatività e passione. Organizzata da Pitti Immagine Srl, l’evento ha registrato un’affluenza straordinaria, con oltre 18 mila partecipanti che hanno trasformato la Fortezza da Basso in un vivace incontro di artisti e appassionati. Con lo slogan “All Beats to Dance”, l’atmosfera era carica di energia contagiosa, con oltre 9.500 ballerini che hanno dato vita a uno spettacolo senza pari.
L’edizione di quest’anno ha segnato un punto di svolta significativo per Danzainfiera, con un’enfasi speciale sul futuro della danza. Oltre 480 acquirenti e più di 100 giornalisti hanno testimoniato l’ampia portata dell’evento, sottolineando il suo crescente impatto nel panorama nazionale ed europeo.
Un punto focale dell’evento è stato The Gala, un’esperienza straordinaria nella Sala della Ronda, dove étoile di fama internazionale e talenti emergenti hanno condiviso il palco in performance indimenticabili. L’applauso fragoroso ha accolto nomi come Daniil Simkin e Nicoletta Manni insieme al marito Timofej Adrijashenko, ma anche i Fresh’N’ Clean che hanno ottenuto numerosi applausi a scena aperta.

“Questo Gala incarnava pienamente lo spirito di Danzainfiera, unendo una varietà di stili e dando spazio ai giovani talenti accanto alle stelle consolidate. É fondamentale offrire agli aspiranti ballerini una piattaforma come questa per crescere e ispirarsi”

ha dichiarato il Direttore Artistico Francesco Volpe.

In un’ottica di sostegno alla formazione dei giovani, Danzainfiera ha lanciato “600 Beats”, una call aperta ai coreografi under 35, con il sostegno di UniCredit. Questa iniziativa mira a promuovere il talento emergente e a fornire opportunità di crescita nel settore della danza.

L’evento non è stato solo un trionfo artistico, ma anche un’occasione per la formazione e l’aggiornamento professionale. Grandi maestri come Anna Maria Prina, Franco De Vita e Raymond Luckens hanno guidato sessioni educative rivolte ai docenti, ribadendo l’importanza dell’apprendimento continuo nel campo della danza.
Con una variegata gamma di eventi, workshop e audizioni, Danzainfiera 2024 ha dimostrato di essere molto più di una semplice fiera commerciale. È diventata una piattaforma dinamica per la crescita personale e professionale, un luogo dove la passione per la danza si traduce in opportunità concrete per aspiranti ballerini, insegnanti e professionisti del settore.
Guardando al futuro, l’amministratore delegato di Pitti Immagine, Raffaello Napoleone, ha espresso fiducia nel continuo successo dell’evento, promettendo di rendere Danzainfiera 2025 ancora più inclusiva e ricca di opportunità. Con un impegno costante verso l’innovazione e l’eccellenza, Danzainfiera continua a guidare il cammino verso un futuro luminoso per la danza in Italia e oltre.

Potrebbero anche piacerti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.